STAR BENE A SCUOLA


La bravura di un insegnante non si misura sui ragazzi che sono già bravi in partenza, ma sulla capacità di aiutare chi è in difficoltà e di risollevarlo da un destino che altri credono già segnato.


Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità

Una scuola che promuove la salute è una scuola dove tutti i membri  lavorano per fornire agli alunni delle esperienze positive…A questo contribuiscono sia il curriculum educativo…sia un ambiente scolastico sano e sicuro, sia il coinvolgimento della famiglia e della comunità nello sforzo congiunto di promuovere la salute”.

 

Partendo da questo presupposto il nostro istituto lavora su più fronti per una cultura della “salutogenesi”, che ponga  al centro della propria azione l’ALLIEVO come individuo, il quale, per affrontare un serio processo educativo,  deve essere accolto in un ambiente che ne  tuteli il BENESSERE fisico, psicologico e sociale.

 

Lavoriamo quindi su più fronti : da un lato per migliorare l’AMBIENTE FISICO ( aule, palestre, spazi interni ed esterni) , eliminando barriere e rendendo il contesto sicuro e accogliente, dall’altro per potenziare e favorire l’AMBIENTE EDUCATIVO, studiando metodologie e approcci disciplinari nuovi e più coinvolgenti, potenziando la cultura dell’inclusione, incoraggiando la relazione.

 

Attività per la promozione della salute:

- Didattica inclusiva ( attenzione ad allievi con disturbi dell’apprendimento – DSA, stranieri, disabili, con bisogni educativi speciali, anche temporanei) realizzata con percorsi individualizzati (pdp)

- Centro di ascolto per gli allievi e tutti coloro che vivono nella scuola

- Azioni di tutoraggio

- Progetto  ScuTer

- Educazione alla legalità

 

Tali attività prevedono un sistema integrato con altre professionalità del territorio (ASL, Associazioni-es. ACMOS, Comune di Chivasso) che hanno lo stesso obiettivo, LA PROMOZIONE DELLA SALUTE.

 

Certi che STARE BENE A SCUOLA voglia dire ANDARE BENE A SCUOLA desideriamo puntare molto  su questo nuovo modello formativo, che, pur tenendo in gran conto i contenuti didattici, non trascura gli aspetti psicologici, relazionali e sociali degli adolescenti.

Inclusione

Video realizzato dai docenti di sostegno del Newton.

Clicca sull'immagine di lato per avviare il video in Onedrive.


Protocolli di accoglienza

(per allievi con Bisogni Educativi Speciali)

Protocollo per DSA

Download
Protocollo per DSA
Protocollo DSA rev.pdf
Documento Adobe Acrobat 630.0 KB

Protocollo per diversamente abili

Download
Protocollo diversamente abili
diversabili2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 340.0 KB

Protocollo per alunni stranieri

Download
Protocollo accoglienza alunni stranieri
Protocolloaccoglienzaalunnistranieri.pdf
Documento Adobe Acrobat 190.2 KB

Documenti Liceo Newton

 

MONITORAGGIO CON PSICOLOGO PROBLEMATICHE PREVALENTI 2016-2017

AREA PROBLEMATICHE
 AREA DEL SE'  Difficoltà di accettazione del proprio corpo           

Problemi inerenti l’accettazione di situazioni patologiche

Disturbi alimentari ( specialmente studentesse)

NUCLEO FAMIGLIARE

Difficoltà relazionali con i genitori

Separazioni  dei genitori

Difficoltà economiche

ORIENTAMENTO SESSUALE

Problematiche inerenti l’accettazione o la verbalizzazione della propria omosessualità,

sia rispetto gli adulti, sia rispetto il gruppo dei pari ( per entrambi i sessi)

SFERA AFFETTIVO-RELAZIONALE

Problematiche inerenti il rapporto di coppia ( specialmente classi quarte e quinte)

Difficile rapporto con i pari

 

Difficoltà di inserimento nel gruppo classe

RENDIMENTO SCOLASTICO

Molti casi di aspettative frustrate rispetto alla propria immagine di studente

Difficoltà ad accettare gli insuccessi

 

Rari casi con  numerose  valutazioni  insufficienti

Documentazione varia

Download
Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici di apprendimento
linee_guida_sui_dsa_12luglio2011 2.docx
Documento Microsoft Word 542.1 KB
Download
Piano Didattico Personalizzato
2015 P D P regionale DSA. Newton.docx
Documento Microsoft Word 266.5 KB

Download
La dislessia nella riflessione dei docenti di latino e greco: esperienze a confronto
dislessia lingue classiche.pdf
Documento Adobe Acrobat 137.6 KB
Download
Le tre macroaree di allievi con BES
BES.pptx
Presentazione Microsoft Power Point 492.3 KB

Normativa relativa all'esame di Stato

 

 - OM n. 30 del 10.03.2008 “Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore nelle scuole statali e non statali. Anno scolastico 2007/2008”

 

 - MIUR, regolamento sulla valutazione degli alunni, 13 marzo 2009

 - Legge regionale Regione Lombardia N. 152 del 26 gennaio 2010 - Legge 8 ottobre 2010, n 170 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”

 

 - D.M. n. 5669 del 12 luglio 2011

 – LINEE GUIDA - D.M. B.E.S. del 27 dicembre 2012

 - O.M. Esami di Stato n. 13 del 24 aprile 2013

 

In  particolare

- O.M. Esami di Stato n. 37( articolo 18) del 19 maggio 2014

- O.M. Esami di Stato n. 252 (articolo 23) del 19 aprile 2016